LA RESISTENZA NON È FINITA: REDDITO, CASA, SALUTE E DIGNITÀ PER TUTTI E TUTTE

Oggi abbiamo onorato la memoria di quanti spesero la propria vita per liberare l’Italia dall’oppressione fascista. Il 25 aprile non può essere una celebrazione retorica, la resistenza non appartiene al passato. È pratica attuale e quotidiana, che vede impegnate tanti uomini e tante donne, anche nella nostra città. Oggi più che mai, è necessario acquisire consapevolezza di ciò che è stato, proiettando lo sguardo al presente e al futuro. Viviamo in una terra che ha bisogno di essere liberata dai problemi che la attanagliano e da chi li ha provocati. C’è bisogno di tutta la nostra forza, del nostro coraggio, del nostro impegno per cambiare la realtà in cui viviamo.
Gloria ai partigiani, di ieri, di oggi e di domani.

LA RESISTENZA NON È FINITA: REDDITO, CASA, SALUTE E DIGNITÀ PER TUTTI E TUTTE Oggi abbiamo onorato la memoria di quanti spesero la propria vita per liberare l'Italia dall'oppressione fascista. Il 25 aprile non può essere una celebrazione retorica, la resistenza non appartiene al passato. È pratica attuale e quotidiana, che vede impegnate tanti uomini e tante donne, anche nella nostra città. Oggi più che mai, è necessario acquisire consapevolezza di ciò che è stato, proiettando lo sguardo al presente e al futuro. Viviamo in una terra che ha bisogno di essere liberata dai problemi che la attanagliano e da chi li ha provocati. C'è bisogno di tutta la nostra forza, del nostro coraggio, del nostro impegno per cambiare la realtà in cui viviamo.Gloria ai partigiani, di ieri, di oggi e di domani.

Pubblicato da FEM.IN. Cosentine in lotta su Sabato 25 aprile 2020

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *