Lavoro al Sud

La Rodda ci ha dato la possibilità di riunirci per fare una discussione fondamentale, quella sul lavoro.

Lavoro al Sud, lavoro sfruttato, mal pagato, umiliante. Lavoro di cura, lavoro dovuto al carico mentale e gli stereotipi di genere sui luoghi di lavoro che ci incasellano e ci controllano. Abbiamo discusso di molestie sul lavoro, di lavoro nero, di condizioni che o accettiamo o che denunciamo.
È questo che ha fatto Sara Guerriero, ha denunciato e ha permesso che la sua storia diventasse un esempio contro tutto ciò che ci priva della dignità ogni giorno.
Sabato molte di noi hanno raccontato le proprie storie, storie diverse fra loro, ma che hanno tutte un’unico filo rosso, quello dell’ingiustizia.

Vogliamo più momenti come questo, vogliamo che la narrazione di ciò che accade realmente nel nostro territorio sovrasti i discorsi vuoti delle istituzioni, che ci incalzano a produrre e a riprodurre, senza tutele, senza dignità.

Grazie Sara!

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *