ORA BASTA!

La crisi economica, scatenata dalla pandemia, ha creato una nuova sacca di povertà che contiene soprattutto le donne, che continuano ad essere abbandonate a loro stesse, e ha reso insostenibili le condizioni di chi era poverə già da prima. È un dato che abbiamo constatato in prima persona, già durante il lockdown, quando abbiamo preso parte alle consegne pasti, sopperendo alle mancanze di un governo che non è riuscito ad intercettare ed aiutare in alcun modo chi si trovava in estrema difficoltà.

Ci fa un’immensa rabbia, inoltre, per noi che ci siamo da sempre occupate della questione sanitaria, il pensiero che le uniche disposizioni del governo siano ulteriori limitazioni e ostacoli per chi lavora, mentre allo stesso tempo la nostra regione ha letteralmente buttato nella spazzatura più di ottanta milioni di euro che dovevano essere destinati a nuove assunzioni in campo sanitario e alla strumentazione necessaria. Intanto a Cosenza abbiamo già finito i posti in terapia intensiva. Che fine hanno fatto questi soldi?

Per tutti questi motivi ci ritroveremo domani in piazza, indossando mascherine e rispettando il distanziamento fisico, ma piene di rabbia e determinazione per ribadire che non siamo più disposte a dover scegliere tra la salute e la fame!

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *